Masseria Alfano

BlogSpumante: ad ognuno il suo zucchero

Spumante: ad ognuno il suo zucchero

Nello scorso articolo abbiamo descritto le varie tecniche di spumantizzazione che hanno reso questo vino così famoso al mondo. Adesso vi spieghiamo la classificazione che c’è dietro il contenuto zuccherino (Pas Dosè, Extra Brut, Brut, Extra Dry).

 

Come detto in precedenza, la produzione degli spumanti avviene principalmente attraverso il metodo Charmat ed il metodo Classico.

Una volta pronto, lo spumante viene preparato per la fase di confezionamento che è caratterizzato, oltre che dalla vestizione della bottiglia con etichetta, tappo, gabbietta, caspula e cartone anche dell’aggiunta di zucchero (facoltativa) per rendere il prodotto più adatto alla tipologia di vino che si intende commercializzare.

 

immagine ottenuta da Antica Farmacia Sant’Anna

Le tipologie di spumanti sono:

  • Brut Nature, Pas dosè, Brut Zero: sono spumanti che non hanno avuto nessuna aggiunta di zucchero prima della fase di confezionamento ed hanno una quantità inferiore ai 3 gr/l di zucchero. Sono degli spumanti che sono caratterizzati dalla grande acidità ma spesso compensata dal lungo affinamento sui lieviti che li rendono molto più complessi e strutturati
  • Extra Brut: spumanti che posseggono un contenuto di zuccheri aggiunti tra 0 e 6 g/l che permettono così di essere bevuti a tutto pasto ed accompagnati anche a formagi freschi e mozzarella di bufala
  • Brut: la quantità di zuccheri aggiunti va dai 6 ai 12 g/l permettendo un giusto bilanciamento tra acidità e dolcezza. Si accompagnano bene con piatti a base di pesce o carni bianche
  • Extra dry: contenuto zuccherino tra i 12 e i 17 g/l che permettono a questo prodotto di essere bevuto come aperitivo grazie alla sua rotondità e a quella nota dolce che ne caratterizza la tipologia. Si abbina con piatti a base di crostacei
  • Dry sec: contenuto zuccherino tra i 17 e i 32 g/l che rende questi vini spumanti amabili e non stucchevoli; accompagnano bene piatti di frutta e dessert
  • Demi-sec, medium dry: sono vini spumante con contenuto zuccherino tra i 32 e 50 g/l che conferisce a questo prodotto un sapore dolciastro e da accompagnare a dessert o dolci di mandorla.

Immagine ottenuta da Vidya

Insomma come visto ci sono tipologie per tutti i gusti e come detto nel titolo ad ognuno il suo zucchero…….basta scegliere

 

Cin

 

 

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
X